Mercoledi, 12 Dicembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Consumatori SALDI: OTTO CONSIGLI UTILI DA FEDERCONSUMATORI

SALDI: OTTO CONSIGLI UTILI DA FEDERCONSUMATORI


Image
clicca per ingrandire
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

E' ormai giunto, come ogni anno, il tempo dei saldi estivi! Ancora pochi giorni separano, infatti, l'inizio ufficiale della stagione dello shopping a prezzi scontati, fissato per il primo giorno di Luglio a Torino (vedi tabella calendario più avanti). Si sa questo è il momento migliore per fare affari, del resto, spesso capita di incappare in inconvenienti e seccature che trasformano il nostro buon acquisto in un bel "Pacco". Per ovviare a questo tipo di situazioni Federconsumatori ed Adusbef, hanno rilasciato una serie suggerimenti utili per orientarsi negli acquisti.

 

Collegamenti Sponsorizzati

  1. "non fatevi prendere dalla frenesia dell'acquisto, girate per più negozi, confrontate i prezzi e comunque orientatevi verso beni o prodotti che vi servono veramente.
  2. servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia, possibilmente acquistate prodotti e beni di cui eravate a conoscenza del prezzo in modo da poter valutare la convenienza dell'acquisto.
  3. diffidate dalle vetrine interamente coperte dai manifesti e che non vi consentono di vedere la merce, ed inoltre diffidate di sconti eccessivi{multithumb} pari o superiori al 60%
  4. sappiate che le vendite, per legge, devono essere realmente di fine stagione, quelle degli anni passati non possono essere mescolate con i prodotti in saldo ma devono essere vendute separatamente
  5. ricordate che su ogni prodotto è obbligatorio il cartellino indicante il vecchio prezzo, quello nuovo e il valore in percentuale dello sconto in modo ben leggibile
  6. ricordate che non è obbligatorio per i negozianti far provare i capi, ciò è rimesso alla loro discrezionalità. Il consiglio è comunque quello di prestare attenzione, nel caso dei capi di abbigliamento, di quelli che possono essere solo guardati e non provati
  7. il pagamento della merce a saldo con carte di credito o bancomat deve essere accettato dal negoziante se il negozio espone in vetrina l'adesivo della carta di credito o del bancomat
  8. conservate sempre lo scontrino quale prova di acquisto che, in caso di merce fallata o non "conforme", obbliga il commerciante alla sostituzione o al rimborso di quanto pagato in base alle nuove normative di legge (D.Lgs.39/2002). Ricordatevi che la garanzia dura due anni."

A margine del comunicato  Federconsumatori consiglia ai consumatori truffati di protestare immediatamente o denunciare l'accaduto ai vigili urbani o all'ufficio comunale per il commercio e, in caso di timidezza, di rivolgersi direttamente a lororivolgersi direttamente a loro.

[Via: Comunicati FederConsumatoriComunicati FederConsumatori]


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed