Venerdi, 24 Novembre 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Incentivi Quarto Conto Energia: le Regole Applicative e le Regole Tecniche

Quarto Conto Energia: le Regole Applicative e le Regole Tecniche


GSE, quarto conto energia, regole tecniche, regole applicative
In tema di quarto conto energia, il Gse ha reso disponibili le Regole ApplicativeRegole Applicative contenenti le modalità di attuazione delle disposizioni stabilite nel decreto del 5 maggio scorso. In questo documento vengono chiariti gran parte dei dubbi riguardanti questo meccanismo di incentivazione del fotovoltaico e si definiscono le modalità di individuazione della tipologia di tariffa incentivante a cui l'impianto fotovoltaico è ammesso. Inoltre è stato pubblicato anche l’aggiornamento del documento: "“Regole tecniche per iscrizione al registro per i grandi impianti fotovoltaici di cui al DM 5 Maggio 2011Regole tecniche per iscrizione al registro per i grandi impianti fotovoltaici di cui al DM 5 Maggio 2011”", con l'inserimento degli esiti degli approfondimenti interni e dei confronti intercorsi con i principali gestori di rete.

Si può dire insomma che, anche se con molta fatica e lentezza, gli operatori e i comuni utenti sono in grado di capirci qualcosa di più in merito a questo quarto conto energia, sebbene una guida ufficiale non sia ancora stata predisposta. Vediamo allora di riassumere qualche concetto chiave di questo quarto conto energia.

  • chi può usufruire degli incentivi?

Possono usufruire degli incentivi del quarto conto energia tutti gli impianti collegati alla rete che entrano in esercizio dopo il 31/05/2011 e fino al 31/12/2016. Gli incentivi prevedono che l'energia prodotta dagli impianti ammessi sia pagata a partire dalla data di entrata in esercizio dell’'impianto, per un periodo di 20 anni ad una tariffa costante in moneta corrente per tutta la durata dell’'incentivazione.

  • Esistono delle limitazioni?

Si è prevista la possibilità che siano riviste le modalità di incentivazione, qualora si raggiunga un costo indicativo cumulato annuo degli incentivi di 6 miliardi di euro. Inoltre le tariffe incentivanti del conto energia non sono applicabili qualora, in relazione all’'impianto, siano state riconosciute o richieste detrazioni fiscali, siano stati riconosciuti certificati verdi e titoli di efficienza energetica.

  • Quali sono gli Interventi e le tipologie di impianti ammessi?

Sono ammessi gli interventi di nuova costruzione, rifacimento totale o potenziamento, riconducibili a quattro specifiche categorie di impianti

  1. impianti fotovoltaici, suddivisi in “piccoli impianti” e “grandi impianti”, con tariffe differenziate tra impianti “su edifici” e “altro impianto”
  2. ffimpianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative
  3. impianti fotovoltaici a concentrazione
  4. impianti fotovoltaici  con innovazione tecnologica
  • Che significa Impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative?

Il quarto conto energia prevede che gli impianti fotovoltaici di portanza compresa tra 1 e 5 kW, che utilizzano moduli non convenzionali e componenti speciali sviluppati specificatamente per integrarsi e sostituire elementi architettonici degli edifici abbiano diritto a specifiche tariffe incentivanti. Queste tariffe premianti possono superare la tariffa base anche del 30%.

  • È possibile costituire più impianti di piccola taglia per ottenere tariffe incentivanti più vantaggiose?

La normativa prevede che più impianti fotovoltaici realizzati dal medesimo Soggetto Responsabile o riconducibili a un unico Soggetto Responsabile e localizzati su una medesima particella catastale o su particelle catastali contigue si intendono come un unico impianto di potenza cumulativa pari alla somma dei singoli impianti.

  • Come richiedere le incentivazioni?

La trasmissione della documentazione deve avvenire esclusivamente per via telematica, utilizzando il sistema informatico del GSE. L'utente deve registrare alla voce “Operatore” il Soggetto Responsabile dell’'impianto e registrare sul sistema informatico alla voce "“Utente dell'’applicazione"” il soggetto designato a interagire con le applicazioni informatiche del GSE.
La richiesta di incentivazione dell'’impianto fotovoltaico deve essere trasmessa al GSE entro 15 giorni solari dalla data di entrata in esercizio dell’'impianto. Altrimenti verrà considerata come data di inizio della contabilizzazione dell’'energia ammessa alle tariffe incentivanti quella di trasmissione della richiesta e non quella dell'entrata in esercizio dell'impianto.

Attivati subito

RISORSE:


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed