Sabato, 18 Gennaio 2020

Back ECONOMIA Categorie Energia GAS: CHIARIMENTI SU AGEVOLAZIONE IVA PER COOPERATIVE E CONDOMINI CON IMPIANTO CENTRALIZZATO

GAS: CHIARIMENTI SU AGEVOLAZIONE IVA PER COOPERATIVE E CONDOMINI CON IMPIANTO CENTRALIZZATO


gascentraliva1910.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Dopo aver parlato di sicurezza degli impianti domestici alimentati a gassicurezza
degli impianti domestici alimentati a gas, torniamo sull'argomento per segnalare un'importante chiarimento fornito dall'Agenzia delle Entrate. Con la risoluzione n. 108/E l'Agenzia ha chiarito i termini del trattamento tributario del servizio di somministrazione di gas metano per usi civili nei confronti di condomini e cooperative. Nello specifico l’aliquota agevolata al 10% si applica, fino al tetto massimo di 480 metri cubi annui, calcolato tenendo conto dei consumi energetici di ogni singolo appartamento e non dell’intero edificio.
Di conseguenza, la soglia massima non si applica ai consumi di tutto l’edificio nel suo complesso, ma alle singole utenze di ogni unità abitativa, per cui si moltiplica per il numero degli appartamenti il cui sistema di riscaldamento è allacciato all’impianto centralizzato. Fatto salva la condizione che il gas serva per usi civili, ovvero utilizzato tra le mura domestiche per il riscaldamento, la cottura di cibi e la produzione di acqua calda.
Superata la soglia limite di 480 metri cubi annui, i consumi sono invece tassati con aliquota ordinaria del 20%, come previsto dal nuovo regime che ha recepito nell’ordinamento nazionale la direttiva europea 2003/96/CE, che stabilisce che la tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità non dipende più dalla tipologia di utilizzo, ma dall’entità del consumo.
Questo chiarimento ha importanti risvolti sia per i consumatori che per i gestori che possono così ottenere la restituzione dell’Iva versata in eccesso. I primi possono rivolgersi direttamente al gestore del servizio per chiedere il rimborso della maggiore imposta addebitata in bolletta, mentre le società che erogano il gas hanno l’opportunità di recuperare l’Iva applicata nella misura ordinaria del 20% e, successivamente, versata all’Erario.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



L'Agenzia ricorda che il rapporto tra utenti del servizio e imprese che erogano il Gas è regolato dalla disciplina civilistica, mentre rientra invece tra le competenze specifiche dell’Amministrazione finanziaria stabilire le modalità di recupero dell’Iva applicata in misura ordinaria e versata all’Erario dai gestori. 
I gestori, invece potranno recuperare l'imposta entro due anni dalla data del versamento solo a condizione che dimostrino a loro volta di averla effettivamente restituita agli utenti. Questa soluzione permette da un lato la neutralità del tributo e dall'altra parte evita il rischio che i gestori si arricchiscano indebitamente, ottenendo il rimborso dell'Iva non restituita ai clienti.

[Via: risoluzione n: 108/Erisoluzione n: 108/E ]


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Eolico

impiantoeolico

Rinnovabili 

eolico

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed