Mercoledi, 19 Settembre 2018

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie News NUOVA LINFA ALLE ENERGIE RINNOVABILI?

NUOVA LINFA ALLE ENERGIE RINNOVABILI?


Pannelli Fotovoltaici
Pannelli Solari
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Alla base di una strategia ci deve essere una base di intenti, a cui fare seguire una serie di azioni coordinate al perseguimento dell'obiettivo strategico. Questa frase che ai puristi della strategia aziendale potrebbe sembrare una gran banalità, mi da il là per parlare, ancora una volta, del rapporto tra Italia ed energie rinnovabili. Già perché, sebbene non stia sempre sul "pezzo", qua su Blogrisparmio, seguo spesso le altalenanti vicende che riguardano le energie "alternative" nel nostro paese. L'idea che mi son fatto in merito è che, se non ci fossero accordi comunitari, che comunque difficilmente rispetteremo, in merito al raggiungimento di una quota di approvvigionamento energetico via fonti rinnovabili, in Italia si viaggerebbe tranquillamente con carbone e petrolio, con un pensierino sempre vigile al ritorno al Nucleare. Chi ci governa a livello centrale pare, infatti, non dare poi molto peso alle possibilità di sviluppo alternativo dell'energia, ignorando, moniti e figuracce, quali ad esempio il recente 41esimo posto41esimo posto nella classifica dei paesi più inquinanti tra i 56 responsabili del 90% delle emissioni mondiali di co2.

Collegamenti Sponsorizzati

Come se non bastasse assistiamo ad un "tiramolla" scoraggiante, ogni qual volta il parlamento deve approvare un decreto che rinnovi o rilanci l'impegno dello stato nei meccanismi di incentivazione al settore dell'energia rinnovabili. Per cui mi domando come sia possibile incentivare certi settore energetici con un impegno che definire residuale pare un eufemismo, quando poi dall'altra parte la non informazione a livello di amministrazioni locali e di singoli individui non permette un sviluppo adeguato della domanda. Certo offrire incentivi a lungo termine è sempre un costo per lo stato, ma è un costo che paesi come la Germania hanno saputo sostenere e trasformare in un investimento, almeno per ciò che riguarda l'indotto creato intorno al settore del fotovoltaico ( più lavoro, più ricerca, più entrate fiscali) . "Ma la situazione qual è?" Messa una "pezza" sulla finanziaria, per ciò che riguarda i meccanismi di incentivazione per l'anno a venire, apprendoapprendo che da Febbraio verrà offerto ai cittadini anche un ulteriore stimolo informativo, con l'introduzione da parte dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (AeegAeeg), in collaborazione con il Gestore del mercato elettrico (GseGse) di un numero verde e di una serie di guide circa l'utilizzo delle fonti rinnovabili. L'attivazione del numero verde presso il Gse, illustrerà le nuove regole introdotte dall'Autorità per facilitare l'allaccio e l'integrazione nel sistema elettrico degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e da cogenerazione ad alto rendimento. Il gse fa sapere che le guide saranno disponibili anche on line. Speriamo sia la volta buona!


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed