Lunedi, 18 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Famiglia ESTATE SICURA: DAL MINISTERO DELLA SALUTE IL PIANO DI PREVENZIONE CONTRO LE ONDATE DI CALORE

ESTATE SICURA: DAL MINISTERO DELLA SALUTE IL PIANO DI PREVENZIONE CONTRO LE ONDATE DI CALORE


estatesicura010.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Estate Sicura: dal Ministero della Salute il Piano di Prevenzione Contro le Ondate di Calore | Anziani | Bollettini | Protezione Civile |

Il Ministero dell Salute ha attivato anche quest'anno uno specifico programma nazionale di prevenzioneondate di calore per limitare l'impatto delle sulla salute. Questo piano, rinnovato ogni anno dal 2004 rispetta le indicazioni fornite dagli organismi internazionali che dimostrano come le ondate di calore e gli effetti sulla salute derivanti, possono essere prevenuti, o almeno attenuati, attraverso l'introduzione di adeguate misure di prevenzione. Queste misure sostanzialmente attendono all'informazione e alla comunicazione dei cittadini, alla previsione di meccanismi di allarme e alla predisposizione di una rete di sostegno alle persone più soggette a rischi. Vediamo in dettaglio cosa prevede il piano “Estate sicura 2010”. dopo aver analizzato cosa si intende per ondata di calore.


COSA SONO LE ONDATE DI CALORE
Iniziamo col dire che non esiste una definizione univoca, certificata dall'organizzazione mondiale della meteorologia (WMO). Tuttavia è possibile definire l'ondata di calore come una condizione meteorologica estrema che si verifica durante la stagione estiva e caratterizzata da temperature elevate, al di sopra dei valori medi, per un tempo di giorni o settimane. Oltre ai valori assoluti di temperatura ed umidità, le ondate di calore sono definite dalla loro durata, in quanto l'impatto sulla salute è maggiore per condizioni meteorologiche prolungate che isolate


 

PREVISIONE E SORVEGLIANZA DELLA PROTEZIONE CIVILE
Dal 15 maggio e fino al 15 settembre è attivo un sistema di previsione e prevenzione degli effetti delle ondate di calore, ad opera della Protezione Civile. L'iniziativa monitora la situazione di 27 città italiane per cercare di individuare per ogni area urbana le condizioni meteo-climatiche che possono avere un impatto significativo sulla salute delle categorie più esposte ai rischi legati alle ondate di calore. La protezione civile provvede poi ad elaborare dei bollettini giornalieri sui possibili effetti del clima previsti a 24, 48 e 72 ore, utilizzando una scala a quattro livelli. Ogni livello è contraddistinto da un colore e identifica un livello di rischio crescente:il livello zero rappresenta l'assenza di rischio, mentre il livello 3 corrisponde a condizioni di rischio elevato e persistente per tre o più giorni consecutivi.
Le città interessate dal monitoraggio sono, in ordine alfabetico: Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo.
Sul sito della protezione civile è possibile invece consultare i bollettiniconsultare
i bollettini


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


INFORMATIVA PRESSO I CITTADINI DEI COMPORTAMENTI CORRETTI PER RIDURRE I RISCHI DELLE ONDATE DI CALORE
Il Ministero della Salute pubblica a livello nazionale una serie di opuscoli informativi, scaricabili anche da internet, rivolti sia ai cittadini che alle categorie dei medici e degli operatori socio sanitari, per far conoscere ii comportamenti corretti per ridurre i rischi per la salute.
Questi opuscoli sono disponibili anche in sei lingue per le badanti e per tutti coloro, italiani o stranieri, che si occupano delle persone anziane.


INDIVIDUZIONE E SORVEGLIANZA ATTIVA DELLE PERSONE MOLTO ANZIANE E DI QUELLE PIÙ A RISCHIO
Il primo giugno è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n 126, l'ordinanza ministeriale relativa alla tutela delle persone maggiormente esposte agli effetti delle ondate di calore. Il monitoraggio si riferisce alle persone di età pari o superiore a 65 anni, che versano in condizioni di difficoltà fisiche, sociali, economiche o in solitudine. L'ordinanza ha l'obiettivo primario di tutelare la salute dei cittadini a rischio, per questo motivo supera alcune norme relative alla privacy, con lo scopo di creare degli elenchi delle persone suscettibili. La cosidetta “Anagrafe della Fragilità” è una banca dati risultante dalla combinazione dei dati forniti dai servizi sanitari e dai servizi socio-assistenziali dei Comuni. Le amministrazioni regionali, i comuni e le aziende sanitarie hanno poi sviluppato propri piani operativi di assistenza alle persone a rischio, sulla base delle linee guida del Ministero

 

[Via: Ministero della SaluteMinistero della Salute ]

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente Pink Sherbet PhotographyPink
Sherbet Photography di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed