Lunedi, 18 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Famiglia LAVORARE PER VIVERE: LE FAMIGLIE LAVORANO 27 GIORNI AL MESE PER RIUSCIRE A PAGARE SPESE ED IMPOSTE

LAVORARE PER VIVERE: LE FAMIGLIE LAVORANO 27 GIORNI AL MESE PER RIUSCIRE A PAGARE SPESE ED IMPOSTE


tempimoderni0401.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

L'anno appena trascorso, nonostante i timidi segnali di ripresatimidi segnali di ripresa , non può certo considerarsi un anno positivo per le famiglie visto che la disoccupazione reale ha raggiunto l'11% e i consumi delle famiglie non hanno fatto registrare progressi significativi'11%
e i consumi delle famiglie non hanno fatto  registrare  progressi
significativi. Secondo il rapporto della fondazione Acri . “Gli italiani e il risparmio”
Acri . “Gli italiani e il risparmio” sono in aumento le famiglie che si indebitano per arrivare alla fine del mese e quelle che vedono ridursi i propri risparmi (soprattutto nel Mezzogiorno). IlSole24OreIlSole24Ore ha ripreso l'argomento calcolando, in collaborazione con il Centro Studi Sintesi, quanti giorni del mese le famiglie devono lavorare per far fronte alle proprie spese e alle tasse e quanto tempo rimane per i risparmi. Considerando un arco di tempo annuale, nel 2010 le famiglie hanno lavorato 229 giorni per acquistare beni di consumo, 102 per pagare le imposte e i contributi e 34 per risparmiare. Ciò significa che in un mese le famiglie lavorano 19 giorni per coprire le spese, 8 per pagare le tasse, mentre 3 soli giorni rimangono per mettere da parte i risparmi realizzati. O se vogliamo farci del male che le famiglie nel 2010 hanno dovuto lavorare fino al 27 novembre per coprire spese ed imposte e solo a ridosso di dicembre hanno potuto iniziare a risparmiare.
Un dato di sicuro negativo, che spiega forse anche il giudizio del rapporto annuale del censis che vede la società italiana appiattita e demotivata a causa della crisirapporto
annuale del censis che vede la società italiana appiattita e
demotivata a causa della crisi, ma che risulta in miglioramento rispetto al recente passato. Nel 2008, infatti, all'inizio il tempo dedicato al risparmio era pari a poco più di due ore e mezza al mese.
Per arrivare a questi dati ilSole24Ore ha effettuato delle ipotesi di lavoro, considerando la famiglia tipo composta da due genitori lavoratori dipendenti che hanno mantenuto il proprio posto di lavoro e con due figli a carico.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Se invece si considera una famiglia di tre componenti (con un solo figlio), nel 2010 sono stati 231 i giorni necessari per acquistare beni di consumo, 104 quelli per pagare le tasse e 29 i giorni da dedicare al risparmio.
Rispetto al 2009, sono diminuiti i giorni necessari per l'acquisto di generi di consumo (1,5 in meno) e aumentati quelli relativi al pagamento di imposte e quelli dedicati al risparmio.


ALCUNE SPESE IN DETTAGLIO
Secondo il "Calendario 2010 della spesa familiare" nel 2010 le famiglie hanno speso poco più di cinque giorni al mese (64 all'anno) per pagare l'affitto e le utenze domestiche. La spesa alimentare è “costata” 43 giorni di lavoro all'anno, un giorno in più di quelle per trasporti e comunicazioni (un dato che fa riflettere), costate 42 giorni all'anno. L'abbigliamento, l'arredamento e il tempo libero richiedono 10-15 giorni di lavoro, mentre le spese sanitarie circa 7,7 giorni all'anno.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed