Mercoledi, 24 Ottobre 2018

Back ECONOMIA Categorie Famiglia LE FAMIGLIE CONTRIBUISCONO ALLA SPESA SANITARIA COMPLESSIVA PER IL 21,3%, PARI A 1178 EURO ANNUI

LE FAMIGLIE CONTRIBUISCONO ALLA SPESA SANITARIA COMPLESSIVA PER IL 21,3%, PARI A 1178 EURO ANNUI


spesasanitariafamiglie3101.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

La spesa sanitaria pubblica di un Paese misura quante risorse vengono impiegate per soddisfare i bisogni di salute dei cittadini in termini di prestazioni sanitarie, compreso tutti i costi accessori amministrativi. Secondo gli ultimi dati Istat, l'Italia dedica circa il 7,3% del Pil alla spesa sanitaria pubblica ovvero in termini numerici a circa 110 miliardi di euro (dati 2009), più di 1800 euro annui per abitante. Nel confronto europeo, come abbiamo visto, il nostro Paese risulta in linea in con i paesi della UE16 in termini di percentuale di spesa dedicata alla sanità sul totale della spesa pubblicain termini
di percentuale di spesa dedicata alla sanità sul totale della spesa
pubblica . Anche per quanto riguarda, la spesa pubblica per abitante l'Italia risulta in linea con la media europea con 2216 dollari pro capite, contro una media di 2133 dollari (dati 2008), ma molto meno di quanto dedicano Paesi come la Francia (2875 dollari) , la Germania (2869 euro) e il Regno Unito (2585).
A fronte di una spesa sanitaria media per abitante di 1800 euro, si riscontrano però delle differenze tra le varie zone e regioni d'Italia. Nello specifico mentre la spesa al Nord risulta allineata alla media, al centro risulta pari a 1881 euro per abitanti,mentre al Sud è di 1753 euro per abitante. A livello regionale la spesa per abitante risulta massima in Trentino Alto Adige con 2063 euro per abitante, mentre è minima nelle Marche con 1691 euro per abitante.


SPESA SANITARIA DELLE FAMIGLIE
Non tutto il peso della spesa sanitaria complessiva è, però, a carico di Stato e Regioni, buona parte, infatti, viene sostenuta dalla famiglie. Nel 2008, secondo l'Istat le famiglie hanno contribuito con risorse proprie alla spesa sanitaria complessiva per il 21,3%, quota in calo di quasi tre punti percentuali rispetto al 2011. Rapportando questa quota al Pil si ottiene un valore pari all'1,9%, ovvero a circa 1178 euro a famiglia. Confrontando i dati italiani con quelli dei principali Paesi europei, si scopre che le famiglie del BelPaese concorrono a sostenere la spesa sanitaria complessiva, in maniera minore rispetto alla media.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



La spesa percentuale delle famiglie italiane è poco più alta di quella Francese ed Inglese, ma inferiore a quella dei Tedeschi e degli Spagnoli.
Scendendo nel dettaglio dei dati regionali, si osservano diverse differenze nel contributo delle famiglie alla spesa sanitaria complessiva. Infatti, a fronte di una spesa sanitaria media delle famiglie pari al 22% della spesa sanitaria totale (dati 2007), quelle del Nord-Ovest mostrano una percentuale del 25,3%, contro il 24,8% del Nord-Est, il 21,6% del Centro e il 17,7% del Mezzogiorno.
La famiglie con la più alta percentuale di spesa sanitaria sono quelle dell'Emilia Romagna (26,2% sul totale della spesa), mentre la percentuale più bassa fa capo alle famiglie della Basilicata (14,7%)

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
dmasondmason by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed