Domenica, 20 Agosto 2017

Back ECONOMIA Categorie Famiglia VENDITE AL DETTAGLIO IN CALO: L'UNICA SOLUZIONE È SOSTENERE IL POTERE DI ACQUISTO DELLE FAMIGLIE

VENDITE AL DETTAGLIO IN CALO: L'UNICA SOLUZIONE È SOSTENERE IL POTERE DI ACQUISTO DELLE FAMIGLIE


portafogliovuotoistat.gif
Vendite al Dettaglio in calo l' Unica Soluzione è Sostenere il Potere di Acquisto delle Famiglie | Consumatori | Istat |

I dati Istat diffusi nell'ultimo comunicatoultimo
comunicato , hanno fatto suonare più di un campanello d'allarme. Le indagini riguardanti la fiducia dei consumatori e, soprattutto, quella riguardante le vendite al dettaglio, in cui si è registrato un calo, calcolato su base annuale, di circa l'1,6%, hanno scatenato le proteste dei consumatori. Secondo due delle più importanti associazioni che tutelano i consumatori, come Federconsumatori e Adusbef, questi dati, che evidenziano una diminuzione dei consumi, sottolineano come ci sia una grande crisi della domanda, senza dimenticare l'evidente disagio in cui si trovano i nuclei familiari a reddito fisso. Per ovviare a questi due spinosi problemi, le due associazioni richiedono delle misure forti e incisive: non bastano, anche se sono necessari, il calo dei prezzi del 20% e il blocco delle tariffe. Questo perché al calo delle vendite al dettaglio si può benissimo accompagnare un'inflazione in crescita, che si aggira intorno a livelli preoccupanti, cioè l'1,3%, evidenziando come sia in atto effettivamente una speculazione sui prezzi. La cosa da fare, secondo i presidenti di Federconsumatori e Adusbef, è una sola: applicare una defiscalizzazione di 1200 euro ogni anno, come importo minimo, sul potere d'acquisto dei nuclei familiari a reddito fisso. Codacons evidenzia d'altra parte, come questi dati siano i peggiori dal 2001 e sono oltremodo dimostrazione di questo momento di effettiva crisi, visto che ci si riferisce a prodotti alimentari.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

Codacons alza la voce e richiede un intervento tempestivo del governo, ma come? Secondo l'associazione è ora di dare un taglio del 20% ai prezzi: solo in questo modo e con questo tipo di misure, si può dare una scossa ai negozi italiani. Inoltre, Confesercenti evidenzia come la situazione dei piccoli negozi sia ancora peggiore: anche nel mese di dicembre i dati sono estremamente negativi, con i piccoli esercenti che devono pagare un dazio troppo alto. Una situazione che deve cambiare, ed in fretta: tutte le associazioni dei consumatori chiedono un intervento del governo, adesso spetta ai politici fare la loro parte.
[Via: Federconsumatori.itFederconsumatori.it.Adusbef.itAdusbef.it, Codacons.itCodacons.it ] CondividiCondividi



 

RISORSE:

Vendite al Dettaglio in calo l' Unica Soluzione è Sostenere il Potere di Acquisto delle Famiglie | Consumatori | Istat |

 

Vendite al Dettaglio in calo l' Unica Soluzione è Sostenere il Potere di Acquisto delle Famiglie | Consumatori | Istat |  

CREDIT
Si ringrazia l'utente NoHoDamon NoHoDamon
di flcikr per l'immagine

 

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed