Martedi, 20 Novembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse AGEVOLAZIONI AUTOTRASPORTATORI: RINNOVATO IL CREDITO DI IMPOSTA DELLA TASSA AUTOMOBILISTICA

AGEVOLAZIONI AUTOTRASPORTATORI: RINNOVATO IL CREDITO DI IMPOSTA DELLA TASSA AUTOMOBILISTICA


autotraspocredimpo010.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Agevolazioni Autotrasportatori: Rinnovato il Credito di Imposta della Tassa Automobilistica | Agenzia delle Entrate | Modello F24 |

Dopo aver segnalato l'ammontare delle deduzioni forfettarie e il rinnovo del meccanismo di compensazione del contributo versato al SSN sui premi Rc autoammontare
delle deduzioni forfettarie e il rinnovo del meccanismo di
compensazione del contributo versato al SSN sui premi Rc auto, torniamo a parlare di agevolazioni per gli autotrasportatori.
L'Agenzia delle Entrate, infatti, ha diffuso nei giorni scorsi le modalità, gli adempimenti e i limiti di fruizione del credito d'imposta (Bonus-ter) a favore degli autotrasportatori. Il comma 250 dell'articolo 2 della legge finanziaria per il 2010, ha previsto che parte delle risorse derivanti dallo scudo fiscale venissero assegnate al settore degli autotrasporti. Nello specifico la norma prevede il rifinanziamento delle autorizzazioni di spesa che consentono agli autotrasportatori di recuperare una quota parte della tassa automobilistica. L'agevolazione consiste nella concessione di un credito d'imposta pari ad una quota dell'importo della tassa automobilistica pagato per l'anno 2010, per ogni veicolo, avente determinate caratteristiche di massa complessiva, posseduto e utilizzato dalle imprese di autotrasporto di merci per l’esercizio dell’attività.
Nello specifico il provvedimento del direttore (protocollo n. 121369 /2010 ) prevede che la misura del credito spettante sia determinata applicando alla tassa automobilistica pagata per il 2010 le seguenti percentuali:

  • 38,5% per i veicoli di massa massima complessiva compresa tra 7,5 e 11,5 tonnellate
  • 77% per i veicoli di massa massima complessiva superiore a 11,5 tonnellate.

Per quanto riguarda le specificità del credito d'imposta, il provvedimento stabilisce che il credito d'imposta:

  • non è rimborsabile
  • non concorre alla formazione del reddito e del valore della produzione ai fini dell'Irap
  • non rileva ai fini della determinazione della quota di interessi passivi deducibile dal reddito d'impresa ai sensi dell'articolo 61 del Tuir
  • non rileva ai fini della determinazione della quota di spese e altri componenti negativi, diversi dagli interessi passivi, tranne gli oneri fiscali, contributivi e di utilità sociale, deducibile dal reddito d'impresa ai sensi dell'articolo 109, comma 5, del Tuir.


COME FRUIRE DEL BONUS
L'Agevolazione può essere fruita esclusivamente in compensazione in sede di versamento unitario tramite modello F24, utilizzando il codice tributo “6829”.
Come per l'agevolazione 2009, il Dpcm del 3 giugno 2009 e la decisione di autorizzazione C(2009)4277 del 28 maggio 2009 , prevedono che il titolare (o rappresentante legale) dell'impresa beneficiaria, prima della fruizione del credito d'imposta, predisponga un’apposita dichiarazione sostitutiva in cui attesti :


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


  • l’assenza delle condizioni di difficoltà alla data del 30 giugno 2008,
  • di non rientrare tra coloro che hanno ricevuto e non rimborsato aiuti giudicati illegali (“clausola Deggendorf”),
  • il rispetto del limite complessivo di 500mila euro, al lordo delle imposte dovute, determinato tenendo conto degli aiuti di importo limitato e degli aiuti “de minimis” fruiti, fissato dalle autorità comunitarie relativamente al triennio 1° gennaio 2008-31 dicembre 2010.

Questa dichiarazione sostitutiva deve essere redatta utilizzando il modello allegato al provvedimento (disponibile a questo indirizzoquesto
indirizzo per il download in formato pdf) e deve essere presentata a mezzo raccomandata senza avviso di ricevimento al Centro operativo di Pescara.
Ricordiamo in chiusura che è previsto l'obbligo, a carico dei soggetti beneficiari, di indicare il credito nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta in cui esso matura e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi d'imposta nei quali lo stesso è utilizzato.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

gommadiretto.it

CREDIT
Si ringrazia L'utente nightthreenightthree di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed