Mercoledi, 24 Gennaio 2018

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Consigli e Guide Come Ottenere Energia Dall’Olio Usato in Cucina

Come Ottenere Energia Dall’Olio Usato in Cucina


Olio usato, riciclo, cucina,

L’olio è uno degli ingredienti più usati in cucina: in Italia ne facciamo un largo consumo a crudo ma non disdegniamo la frittura anche se, rispetto ad altri popoli, abbiamo meno la cultura di riciclarlo per successivi riutilizzi, salvo il caso di friggitrice.
Eppure friggere con l’olio già usato rende i piatti più saporiti ma non solo: l’olio vegetale usato per la frittura può essere riciclato per diversi scopi. Dopo il processo di rigenerazione il prodotto ottenuto trova spazio in impieghi industriali o come energia alternativa. Dal recupero dell’olio vegetale, infatti, si possono ottenere sapone, biodiesel, cera e perfino energia (sia elettrica che termica).
Purtroppo in Italia l’olio usato viene quasi sempre gettato negli scarichi o, peggio ancora, nei corsi d’acqua.

Certamente si tratta di scarsa attenzione al tema della raccolta differenziata ma spesso basterebbe solo un po’ più di informazione sul tema. Molti infatti non sono assolutamente coscienti delle potenzialità di riciclo di questo rifiuto. Va detto peraltro che non sono molti i comuni italiani che dispongono di isole ecologiche: la mancanza di mezzi è sicuramente un fattore che scoraggia la raccolta differenziata (un discorso che vale per molti materiali, purtroppo).
Proprio partendo da queste premesse Tommaso Campanile, presidente del Consorzio obbligatorio nazionale di raccolta e trattamento di oli e di grassi vegetali e animali esausti (ConoeConoe), auspica una maggiore campagna di sensibilizzazione dei consumatori e anche la messa a disposizione di mezzi e servizi adeguati.

Ogni anno in Italia vengono raccolte circa 50 mila tonnellate di oli esausti: con il contributo ambientale si spera di poter accrescere la percentuale di raccolta. Al momento infatti la raccolta di olio derivante da uso domestico è molto rara: per la maggior parte si tratta di scarti industriali o di imprese (mense, ristoranti etc). Il limite maggiore è che la raccolta differenziata dell’olio in ambito domestico avviene esclusivamente per iniziativa privata e non è soggetta ad una regolamentazione comunale. Un limite notevole soprattutto considerando che, secondo i dati raccolti dal Conoe, più della metà dell’olio viene adoperato per uso domestico.
Rare le eccezioni: tra queste il comune di Corchiano, in provincia di Viterbo, dove l’olio recuperato è stato usato per il biodiesel dei pulmini scolastici.
In ambito europeo la Commissione, per il programma LIFE+, ha finanziato il progetto Recoil (che durerà fino al 2015) e che propone un sistema di raccolta dell’olio usato porta a porta. Tutto lo scarto raccolto verrà convogliato in un impianto industriale per produrre energia elettrica e termica.
 
Attivati subito
RISORSE:

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT

FazendoArte - Maria OliveiraFazendoArte - Maria Oliveira by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed