Mercoledi, 19 Settembre 2018

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Consigli e Guide Riciclo e Risparmio: le Mille Risorse Dei Fondi di Caffè

Riciclo e Risparmio: le Mille Risorse Dei Fondi di Caffè


fondi caffè, riciclo, risparmio

Bere caffè è una consuetudine radicatissima in Italia, e dunque gran parte delle famiglie italiane si ritrova quotidianamente i fondi di caffè tra i rifiuti domestici.
Si tratta di un componente organico ad elevato impatto ambientale, dunque ai fini della raccolta differenziata va accuratamente inserito nei compartimenti dedicati all'umido per essere smaltito nella maniera più adeguata. Tuttavia questa sostanza dall’odore intenso e dal colore scuro può tornare utilissima in diversi modi, fino anche a sostituire prodotti che di norma si è abituati ad cquistare al supermercato. In Inghilterra già da diverso tempo sono state avviate delle campagne informative mirate a riutilizzare questa sostanza. 

I fondi di caffè, infatti, se applicati sull'insalata negli orti  possono essere un ottimo rimedio contro le lumache, possono essere inseriti in un bicchiere all'interno del frigorifero per eliminare i cattivi odori, sono un ottima sostanza fertilizzante da adoperare in giardino, e sembra anche abbiano grandi proprietà nel ridonare lucentezza e forza ai capelli, applicandoli dopo un shampoo e risciacquando accuratamente la cute. Oltre a questi piccoli accorgimenti grazie a cui è possibile riadoperare in maniera efficace conveniente il residuo derivato dalla produzione del caffè, sono in corso diversi studi i quali confermano le straordinarie proprietà di questo componente organico.

Alcuni ricercatori dell'Università la Sapienza di Romala Sapienza di Roma, ad esempio, impiegando un solvente formato da acqua ed etanolo sono riusciti a recuperare oltre il 95% dei polifenoli presenti nenei fondi di caffè. I polifenoli sono delle sostanze dalle grandi proprietà antiossidanti adoperate comunemente nel settore cosmeticodietetico ed alimentare, quali conferirebbero ai fondi di caffè delle capacità addirittura superiori a quelle dei prodotti sintetici realizzati a livello industriale. Il processo utilizzato non genera alcun tipo di rifiuto  (acqua ed etanolo vengono recuperati) e il residuo solido del caffè dopo l'estrazione dei polifenoli può essere impiegato in maniera altamente efficace anche per depurare acque ricche di metalli pesanti e nocivi.
Un'ulteriore possibilità consiste nello sfruttare l'alto potere calorifico dei residui di estrazione del caffè, che risulta superiore a quello del legno di migliore qualità, per produrre pellets o bricchette per alimentare stufe o caldaie. 
Le possibilità di recupero dei fondi di caffè non finiscono qui, ed in alcuni casi raggiungono livelli sorprendenti: sempre nel Regno Unito sono già stati prodotti posacenere ed altri oggetti per la casa, mentre alcune aziende hanno addirittura realizzato sedie e mobili miscelando il materiale organico con della plastica riciclata. Insomma, c'è da scommettere che i fondi di caffè saranno sempre più un materiale di recupero ambito e ricercato, dunque conviene assolutamente conservarlo ed imparare a riadoperarlo nell'ambito della nostra stessa casa.
 

 RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT
Si ringrazia l'utente Gret@Lorenz è una combattente!Gret@Lorenz è una combattente! di flickr per l'immagine
 

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed