Venerdi, 24 Novembre 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Consigli e Guide Smaltimento Raee: Tre Quarti Delle Apparecchiature Elettriche Non Vengono Trattate Correttamente

Smaltimento Raee: Tre Quarti Delle Apparecchiature Elettriche Non Vengono Trattate Correttamente


raee0406.gif

Rispetto al 2009, lo scorso anno è aumentata del 17% la quantità di Raee trattata da Ecodom, Consorzio Italiano di Recupero e Riciclaggio degli Elettrodomestici. Nello specifico secondo i dati del Rapporto di Sostenibilità 2010Rapporto
di Sostenibilità 2010, sono state ben 89.045  le tonnellate di Rifiuti Elettrici ed Elettronici trattati, di cui 46.085 tonnellate del Raggruppamento R1 (frigoriferi, congelatori, condizionatori e scalda-acqua) e 42.960 tonnellate del Raggruppamento R2 (lavatrici, lavastoviglie, forni, cappe). Si ricorda che Ecodom tratta il 36% di tutti i Raee gestiti dai Sistemi Collettivi italiani, la cui quantità complessiva è pari a 245.350 tonnellate.
L'operazione si smaltimento Raee, svolta da Ecodom, ha permesso di recuperare 58.429 tonnellate di ferro, 7.332 tonnellate di plastiche, 2.644 tonnellate di alluminio e 1.612 tonnellate di rame, che poi sono state reinserite nei processi produttivi. La percentuale di riciclo sul totale dei Raee trattati è dell'83,7% (+0,2% rispetto al 2009), per quanto riguarda il raggruppamento R1, mentre sale al 90,5% (+0,9% rispetto al 2009) per il raggruppamento R2. In media la percentuale di Raee riciclati sul totale di quelli trattati è del 87%, quasi un punto percentuale in più rispetto al 2009.
l'attività di smaltimento Raee ha permesso anche di risparmiare emissioni per circa 1.834.245 tonnellate di anidride carbonica (CO2), una quantità, fa sapere Ecodom, equivalente a quella che potrebbe essere assorbita in un anno da un bosco grande quanto la provincia di Ancona.
Il 55% dei Raee è stato raccolto nelle regioni del Nord, con in testa la Lombardia, dove sono state raccolte 13.053 tonnellate di Raee. Al secondo posto nella classifica delle regioni più virtuose troviamo il Piemonte con 9.411 tonnellate, seguito dal Veneto con 8.979 tonnellate.
Secondo il rapporto l'operazione di trattamento dei Raee, svolta da Ecodom ha permesso nel 2010 anche un risparmio energetico complessivo pari a 2.280.606 Gj, rispetto ad uno scenario in cui questo genere di rifiuti non venisse trattato. Tra le Regioni del Centro e del Sud più attive nella raccolta dei Raee, si segnalano la Toscana con 8.131 tonnellate e la Sicilia con 6.800 tonnellate.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Insomma risultati positivi che dimostrano come l'introduzione dell'obbligo di ritiro uno contro unoritiro
uno contro uno abbia accelerato anche in Italia una gestione efficiente dei Rifiuti elettronici. Tuttavia, il rapporto segnala come ben tre quarti (12 chili a testa su 16) delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche immesse sul mercato non vengono ancora riciclate e smaltite correttamente.
La strada da percorrere è ancora lunga visto che l'Italia solo nel 2010 ha raggiunto l'obiettivo minimo di raccolta e trattamento dei Raee fissato dalla normativa europea (4 kg/abitante), ovvero due anni dopo il limite di tempo previsto dall'Ue. Siamo perciò molto in ritardo rispetto ai Paesi UE più virtuosi che viaggiano già ora ad una quantità trattata quadrupla delle nostra, tuttavia, stando a quanto segnala Ecodom i segnali positivi raggiunti, testimoniano il recupero del nostro Paese anche su questo fronte.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed