Venerdi, 21 Settembre 2018

Back CREDITO Categorie Investimenti ANALISI DEI PRODOTTI FINANZIARI: SEI NUOVE TIPOLOGIE DI BUONI FRUTTIFERI DA POSTE ITALIANE

ANALISI DEI PRODOTTI FINANZIARI: SEI NUOVE TIPOLOGIE DI BUONI FRUTTIFERI DA POSTE ITALIANE


buonifruttiferipostali0708.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Analisi dei Prodotti Finanziari: Sei Nuove Tipologie di Buoni Fruttiferi da Poste Italiane | Cassa Depositi e Prestiti |

La Cassa depositi e prestiti ha reso noto che sono disponibili presso tutti gli uffici postali italiani 6 nuovi tipi di buoni fruttiferi postali in cui i cittadini potranno investire i propri capitali; si tratta precisamente dei buoni P35, X03, M50, J03, D08, B70.
I buoni fruttiferi possono essere sottoscritti e rimborsati in qualsiasi ufficio delle Poste Italiane oppure comodamente online, senza alcun costo di commissione, tranne le normali spese di natura fiscale.
Il nuovo buono P35, chiamato anche buono BFPPremia, è un tipo di buono fruttifero indicato per gli investitori più esperti, che intendono custodire i propri capitali in tutta sicurezza e cogliere allo stesso tempo le opportunità di investimento offerte dalla crescita dei mercati azionari dell’area euro. P35 garantisce interessi annui pari allo 0,35%, al quale si aggiungono, a partire dal secondo anno, degli eventuali premi annuali che saranno pari al 4%, al 2,5%, al 3%, al 3,5%, al 4% ed al 4,5%; la durata dei buoni P35 è infatti di 7 anni. Questi premi saranno legati all’andamento dell’indice Dow Jones Euro Stoxx 50; l’investitore potrà usufruire dei premi annuali nel caso in cui questo indice registri una crescita di almeno il 20% per i primi due anni e di almeno il 10% per i cinque anni successivi. Nel caso in cui vengano riconosciuti tutti i premi previsti  tasso massimo di rendimento effettivo a scadenza (lordo) sarà pari a 3,14%, nel caso opposto (quello peggiore) invece sarà garantito l’interesse di base.
Il Buono Indicizzato a Scadenza alle Borse Europee - Serie X03: oltre al capitale investito e ad un interesse certo e definito all'emissione, prevede dopo cinque anni (ovvero alla scadenza) un premio aggiuntivo (eventuale) pari al 50% dell'incremento registrato nel periodo dall'indice azionario EURO STOXX 50.
Il buono serie M50 è invece una nuova forma di investimento dedicata ai minori di età, con una durata variabile ed un investimento finale leggermente superiore rispetto ad un buono ordinario di pari durata e pari data di sottoscrizione. Il buono serie J03 ha durata decennale, e garantisce il recupero dell’inflazione italiana maturata, dunque non risente dell’aumento del costo della vita, dal momento che il capitale si rivaluta in funzione dell’indice FOI (Famiglie di operai ed impiegati) elaborato dall’Istat.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


Tassi fissi minimi garantiti vengono applicati al capitale, che viene rivalutato a partire dal quarto anno, e sono: al 1° anno 0,70%, al 2° anno 0,75%, al 3° anno 0,95%, mentre dal 4° al 10° anno pari allo 0,30%.
Il buono serie D08 si caratterizza per la breve durata (18 mesi), con un rendimento fisso che cresce gradualmente (0,70%, 1% e 1,15% per rispettivo semestre). Conclude la serie di buoni il B70, un buono ordinario ventennale che garantisce un investimento con percentuali annuali crescenti già stabilite, dallo 0,65% del primo anno fino al 4,10% del ventesimo anno.
I risparmiatori italiani possono dunque scegliere tra queste nuove forme di investimento finanziario per i propri capitali.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:
 
 

 
CREDIT
Si ringrazia l'utente thinkpanamathinkpanama di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed