Giovedi, 15 Novembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Lavoro ACCORDO SEPARATO SUL COMMERCIO: PREVISTI AUMENTI SALARIALI PER I LAVORATORI DIPENDENTI DEL SETTORE

ACCORDO SEPARATO SUL COMMERCIO: PREVISTI AUMENTI SALARIALI PER I LAVORATORI DIPENDENTI DEL SETTORE


affittimodelli69cdc.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

È stato realizzato nei giorni scorsi giorni un accordo separato sul commercio, il quale garantirà a tutti i lavoratori del settore un aumento salariale medio al 4° livello di 86 euro, con un corrispondente incremento lordo di 1.800 euro in 3 anni, secondo il calcolo effettuato da Fisascat.
L’accordo è stato posto in essere da Confcommercio, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil ed ha una durata di 3 anni, a partire dallo scorso gennaio 2011, visto che la scadenza del precedente contratto era stata fissata per dicembre 2010.
Le trattative per la nascita di questo nuovo accordo separato sono state avviate circa 7 mesi fa, e il nuovo contratto riguarderà direttamente circa 2 milioni di lavoratori impiegati come dipendenti nel settore commercio.
Oltre che per il già citato aumento salariale, il nuovo contratto del settore si caratterizza per alcune importanti novità, quali nuove forme di cogenza per l’adesione al sistema di welfare, maggiori tutele nei confronti dei dipendenti che si assentano da lavoro per malattia, soprattutto nel caso in cui siano colpiti da gravi patologie, ed anche una nuova gradualità nel monte ore dei permessi individuali legati all’anzianità di servizio.
Precisamente, è stato previsto che per i primi 3 giorni e per i primi 2 eventi di malattia il pagamento sarà pari al 100%, mentre a partire dal terzo evento il pagamento corrisponderà invece al 50% per tutte le certificazioni mediche al di sotto dei 12 giorni.In più l'accordo accoglie la disciplina dell'arbitrato e della certificazione prevista dal collegato lavoro.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Come ha sottolineato Francesco Rivolta, Presidente Commissione Lavoro di Confcommercio, l’incremento salariale garantito dal nuovo contratto è importante, in considerazione del fatto che il settore cresce in maniera molto lenta. Concretamente, ha proseguito, Rivolta, il contratto ha garantito aumenti calcolati sulla base dell'Ipca, e cioè il 5,61% nel triennio.
Non mancano tuttavia le critiche al nuovo contratto per i lavoratori del settore commercio: Mariagrazia Gabrielli, segretaria nazionale Filcams, ha sottolineato infatti alcuni punti negativi quali il fatto che la malattia prevede la fuoriuscita dall’Inps e che il secondo livello sia ridotto e condizionato dalle deroghe, oltre ad un generale indebolimento del valore del contratto nazionale.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed