Mercoledi, 24 Ottobre 2018

Back ECONOMIA Categorie Lavoro Imprenditoria Femminile: Nell'Agricoltura e Nella Pesca Presente un'Impresa Femminile Ogni Tre

Imprenditoria Femminile: Nell'Agricoltura e Nella Pesca Presente un'Impresa Femminile Ogni Tre


donnagrano1706.gif

Due dei settori produttivi in cui l'imprenditoria femminile sembra aver trovato una dimensione non residuale sono quelli dell'Agricoltura e della Pesca. Secondo un'indagine della camera di Commercio di Milanocamera
di Commercio di Milano sui dati del registro delle imprese, infatti, sono oltre 250 mila le imprese femminili attive in questi settori, pari a quasi il 30% del totale.
La stragrande maggioranza delle imprenditrici femminili attive in questi campi opera nel settore delle Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali con 247.682 imprese (il 98,78% del totale), seguono 1595 imprese femminili attive nella Pesca e nell'acquacoltura (0,63%) e 1439 imprese che operano nel settore della silvicoltura e dell'utilizzo di aree forestali (0,59%).
Molto interessante è il fatto che le tre regioni dove è maggiore il numero di imprese femminili attive in questi settori sono tutte del Mezzogiorno, con in testa la Sicilia dove si concentra l'11,2% delle imprese femminili nazionali ( 27955 unità aziendali). Segue a ruota la Campania con 27,072 imprese femminili, (il 10,8% del totale italiano) e la Puglia con 26.243 unità (il 10,5%).
Inoltre anche le uniche due regioni italiane che hanno visto aumentare il numero di imprese femminili nel corso del 2010 sono del Mezzogiorno; si tratta di Sardegna e Campania che hanno fatto segnare un incremento pari rispettivamente all'1,2% e allo 0,5%. In media il numero delle imprese femminili dei tre settori è calato nel 2010 del 2% rispetto all'anno precedente (-5175 imprese), a fronte di un calo delle imprese maschili del 2,1%.
Sicilia, Campania e Puglia sono anche le tre regioni con il maggior numero di imprese femminili attive nelle coltivazioni agricole, mentre il podio della sivicoltura è composto da Toscana, Piemonte e Lombardia e quello della pesca da Veneto (dove si concentra il 53,4% del totale delle imprese), Sicilia ed Emilia Romagna.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



A livello provinciale Foggia (3,5%), Bari (3,3%) e Cuneo (2,8%) compongono il podio delle province con il maggior numero di imprese femminili con rispettivamente 8814, 8274 e 7072 imprese. Quelle in cui si è registrata la maggiore crescita rispetto il 2009 sono invece Rimini (+19,2%), Monza e Brianza (+6%) e Prato (+5,1%).
Le regioni dove la quota di imprese femminili del settore è maggiore sul totale delle imprese attive sono il Molise dove sono guidate da donne due imprese su dieci (40% del totale), seguito dalla Liguria (39,3%) e dalla Campania (37,8%). Tra le provincie brillano Frosinone ed Avellino, dove è a prevalenza femminile più della metà delle imprese, pari rispettivamente al 52,4% e al 50,4% del totale.

   

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:


CREDIT

The Welsh PoppyThe
Welsh Poppy by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed