Sabato, 16 Dicembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Lavoro TRASFORMARE LA PASSIONE IN LAVORO: ANALISI DELLA DIFFUSIONE DELLE IMPRESE ATTIVE NEL COLLEZIONISMO

TRASFORMARE LA PASSIONE IN LAVORO: ANALISI DELLA DIFFUSIONE DELLE IMPRESE ATTIVE NEL COLLEZIONISMO


francobolli0503.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

In Italia la passione per il collezionismo è molto sentita e sempre più spesso si trasforma in attività di impresa. A riferirlo è un'elaborazione della camera di Commercio di Milanoelaborazione
della camera  di Commercio di Milano sulla base dei dati del registro delle imprese. Tra Francobolli, giocattoli d'epoca, dischi in vinile, fumetti, soldati e schede telefoniche sono ben 6485 le imprese attive in Italia nel 2010. In generale, rileva la camera di Commercio di Milano più di un impresa su tre è attiva nel collezionismo di oggetti d'arte e antiquariato (il 37,1%; 2409 imprese), mentre ben 1955 (il 30,1%) imprese operano nel commercio al dettaglio di mobili usati, mobili ed oggetti di antiquariato, compresi i libri antichi. Infine quasi un impresa su quattro (il 23,1%) è attiva nel nel commercio al dettaglio di oggetti d’artigianato e di decorazione.
A livello territoriale la regione con il maggior numero di imprese, risulta essere (nel 2010) la Lombardia con 1046 attività (il 16,1% del totale nazionale), seguita dalla Toscana con 685 attività (il 10,6%) e dal Lazio con 634 imprese (il 9,8%). Viceversa le regioni meno attive nel settore sono il Molise e la Valle D'Aosta entrambe con 28 imprese (lo 0,4% del totale) seguite dalla Basilicata con 41 imprese (lo 0,6%). In generale la crescita maggiore nel numero di imprese tra il 2009 e il 2010 si è registrata in Abruzzo (+4,9%) nonostante l'intero settore a livello italiano abbia fatto registrare un calo del 2,1%. La diminuzione maggiore si è riscontrata in Valle d'Aosta (-17.9%) seguita dalla Puglia (-7,9%) e dall'Emilia Romagna (-5,3%).


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Tra le province Milano è prima con 529 imprese, con l'8,2% del totale nazionale, specializzate soprattutto nel commercio di oggetti d’arte con 308 imprese. Subito dietro a Milano troviamo Roma con 528 imprese (l'8,1% italiano,) mentre chiude il podio Napoli con 324 imprese (5%).
Se Milano vanta il primato italiano per chi vende oggetti d’arte, Venezia, con 191 imprese, vince nel commercio al dettaglio d’artigianato e di decorazione mentre Roma, con 232 imprese, è invece in testa nel commercio di mobili usati e libri antichi.
Tuttavia sono molte le imprese attive anche in campi diversi dagli ordinari, come quelle che trattano il collezionismo di documentazione finanziaria d'epoca, dagli assegni a certificati azionali (scripofilia) o quelle per chi ama raccogliere bolli postali (marcofilia), passando per bustine di zucchero, tappi, bottoni e, persino, robot giapponesi.

 

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
KLMirceaKLMircea by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed