Mercoledi, 24 Luglio 2019

Back ECONOMIA Categorie Libri e Cultura CARO LIBRI: LOW COST E TETTO ALLA SPESA

CARO LIBRI: LOW COST E TETTO ALLA SPESA


librilowcost.gif

I libri nel periodo scolastico sono spesso un peso, sia per chi li porta fisicamente sulle spalle, sia per chi li deve comprare. Tuttavia a lamentarsi sono spesso anche gli insegnanti, da molti additati come esecutori materiali del crimine del caro-libri, ma che invece sono spesso vittime di un "sistema" che spesso non concede molte alternative. Insomma, riassumendo, da una parte ci sono i genitori che si lamentano per i prezzi eccessivamente alti dei testi, mentre dall’altra ci sono gli insegnanti, che denunciano la mancanza di supporti idonei nella scelta di libri di testo che soddisfino criteri di qualita dei contenuti e efficienza dei costi. Ed è proprio a questo genere di problema che la Aie ( Associazione Italiana degli Editori ) ha cercato di rispondere, dopo aver raggiunto una intesa con l’Autorità Antitrust (che aveva disposto un'istruttoria sul caro libri) con lo scopo, appunto, di perfezionare ed aumentare il livello dei servizi che l’Associazione stessa fornisce alle scuole, agli insegnanti e ai genitori stessi

 

 

Collegamenti Sponsorizzati
 

L'obiettivo è quello di rendere possibile una panoramica più completa di tutti i libri in catalogo, affinché la selezione tra i testi risulti più semplice e conveniente. Federico Motta, presidente dell’Aie, annuncia, infatti, come con questa intesa sarà possibile per gli insegnanti della scuola secondaria di primo e secondo grado  procedere ad una consultazione più efficace della banca dati dei libri di testo, anche e soprattutto grazie al fatto che l’accesso sarà finalmente gratuito. Nell’intesa sono presenti, inoltre, iniziative degli Editori, adottate con lo scopo di contenere i prezzi dei volumi, che, anche agli occhi delle associazioni dei consumatori, appaiono eccessivamente elevati. Tra le iniziative proposte segnaliamo quella di RCS circa la commercializzare di libri di testo “low cost”. A questo tipo di iniziativa si aggiunge un decreto del ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, in merito all'istituzione di un tetto di spesa per i libri scolastici di testo nelle scuole superiori. L'idea è quella di predisporre un'indicazione di prezzo sui costi dei libri per ogni singola classe di ogni singolo corso di studi, contribuendo così a conciliare le aspettative economiche con quelle qualitative dei testi adottati. Insomma la strada intrapresa sembra essere finalmente quella corretta, speriamo solamente che le soluzioni proposte portino a qualche risultato tangibile e non si rivelino solamente un semplice rimescolamento delle carte in tavola, in barba alle esigenze delle famiglie italiane.

[Via: AieAie, Corriere.itCorriere.it ]


CREDIT
Si ringrazia l'utente
luginterluginter di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed