Mercoledi, 24 Ottobre 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Linux LINUX SENZA PROBLEMI GRAZIE A WUBI

LINUX SENZA PROBLEMI GRAZIE A WUBI


Image
Image
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Nonostante linux offra oramai grandi garanzie abbinate a grandi prestazioni, ancora oggi molte persone sono restie anche solo a testare l'os del pinguino, per i più svariati motivi. Si passa da chi è già soddisfatto di windows e ci sta che non voglia cambiare sistema operativo, a chi (e sono tanti) abituato alle comodità dell' os di Microsoft, accampa le scuse più disparate per non cadere nelle grinfie del pinguino. Ecco che allora abbiamo l'estrema difficoltà nella scelta della distribuzione: "ubuntu, kubuntu, che sono?" , la noia di dover masterizzare il cd per installare la distribuzione, fino allo sforzo finale, di dover effettuare le partizioni del disco che Linux richiede durante l'installazione. Bene ammettiamo che sia tutto vero, ma e dico ma, questo, poteva valere fino a ieri, infatti, oggi, noi di BlogRisparmio vi presentiamo la soluzione a tutti i problemi, reali e immaginari, che circolano dietro l'installazione di Linux. Da oggi, non avrete (ufficialmente) più una scusa per testate linux e questo grazie  a Wubi Wubi.

 

Collegamenti Sponsorizzati

No non preoccupatevi non vogliamo parlarvi di una marca di wurstel, ma di un installer che permette di installare (appunto), una distribuzione di Ubuntu come una semplice applicazione di Windows. Bello vero! E' bene premettere che Wubi è un progetto indipendente da Linux e in più è disponibile solamente in versione beta, tuttavia noi che l'abbiamo testato non abbiamo riscontrato problemi di alcun tipo. Vediamo in dettaglio come funziona! E' tutto estremamente semplice, scaricata l'ultima versione dal sitodal sito, non serve  altro che eseguirla e via via compilare le informazioni richieste. Wubi provvederà automaticamente a scaricare ubuntu in italiano{multithumb} (fate attenzione sono circa 700 mb di download) , e provvederà ad installarlo all'interno di un file system virtuale  creato appositamente all'interno di una directory di Windows. Non verrà creata nessuna partizione ai vostri dischi rigidi e nessun'altra modifica al vostro sistema operativo, se non al bootloader di windows, di modo che, possiate, al riavvio, decidere se avviare windows (prima scelta) o ubuntu. "Ma è proprio uguale a Linux?", vi starete chiedendo. Noi L'abbiano provato e ne siamo rimasti piacevolmente stupiti, gli sviluppatori d'altro canto sostengono che l'unica differenza riscontrabile sia una minor velocità di accesso al disco. Poco Male! Quello che resta di sicuro, però, è la possibilità che offre wubi di provare ubuntu senza nessun tipo di problema, nemmeno per disinstallarlo, infatti disintallando wubi, anche Linux sparirà dal proprio pc. Purtroppo qualora Linux vi conquisti non vi sarà possibile tramutare la propria installazione di wubi in un'installazione effettiva di Ubuntu, dovrete disintallare wubi e procedere ad una istallazione classica di linux. Questo almeno al momento in cui scriviamo l'articolo, pare infatti che gli sviluppatori di wubi stiano lavorando in tal senso, per permettere di copiare l'hard disk virtuale in una vera partizione! Vi terremo aggiornati 


DISCLAIMER
Essendo questo articolo dedicato a coloro che conoscono poco e niente di Ubuntu, segnalo un problema che riguarda il funzionamento della vostra linea internet, qualora disponiate di un modem usb senza scheda di rete. In pratica Linux, normalmente, non riconosce il vostro modem e vi sarà molto difficile accedere a internet con la rete che avete già impostato su windows. Non ho scritto impossibile, perché in realtà è possibile che per vostro modem siano disponibili i driver per linux, ma soprattutto perché esiste una soluzione se il vostro modem è basato sul chipest Globespan. Alcuni programmatori, infatti, hanno pubblicato EciadslEciadsl un driver che permette di insellare il modem usb su linux. Eccovi un link preso dal forum di P2Plink preso dal forum di P2P che spiega molto bene come procedere con Eciadsl , fate attenzione perché il procedimento potrebbe apparire complicato per i più inesperti.


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed