Lunedi, 16 Luglio 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Linux PUPPY: LINUX FACILE PER OGNI PC

PUPPY: LINUX FACILE PER OGNI PC


puppy1.gif
Desktop di Puppy
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Tempo fa vi avevo parlato di WubiWubi, un installer in grado di far girare Ubuntu su windows come una comune applicazione, oggi, invece, voglio parlarvi di un modo ancora più semplice per muovere i primi passi con Linux. Si tratta di Puppy, un sistema operativo in miniatura, su base Linux che si carica in ram e può essere inizializzato anche da una chiavetta usb. Come è possibile direte voi?  Beh Puppy è talmente snello che l'immagine dell'intero sistema operativo, giunto di recente alla versione 3.0, occupa meno di 100 mb. Nonostante questo, Puppy è un sistema operativo completo dotato di un Browser per la navigazione internet (Seamonkey), di un editor di testi (Abiword), di un foglio elettronico (Gnumeric) di un editor di immagini (mtPaint) e ancora, di un server ftp, un client di posta, un semplice sistema di messaggistica, un calendario/agenda,  un software per masterizzare e molto altro ancora.

Collegamenti Sponsorizzati
 

Ovviamente nessuna di queste applicazioni è sviluppata per stupire dal punto di vista scenico, bensì per essere funzionale allo scopo, in modo semplice e veloce. Prima di dare uno sguardo più profondo a Puppy e vedere quanto sia semplice l'installazione, ci tengo a sottolineare come questa distro sia l'ideale per rivitalizzare dispositivi ormai obsoleti, sfruttando, magari, il vecchio pc per aprire le proprie conoscenze informatiche verso l'universo Linux. Puppy è, infatti, in grado di resuscitare pc vecchi di oltre 10 anni, in quanto richiede solo 128 mb di ram, ma, si segnala anche per funzionare con pc  dotati di 48 mb di ram.



COME INSTALLARE PUPY DA CD 
Per installare Puppy è necessario procurarsi l'immagine del Cd Live dal sito ufficialesito ufficiale. Al momento in cui scrivo l'articolo, l'ultima versione disponibile (in Inglese) è la 3.0, ma le modalità di installazione sono le medesime per ogni tipo. E' possibile anche creare versioni personalizzate di Puppy, ma non ne parlerò in questa mia mini guida, per maggiori informazioni date un'occhiata al seguente indirizzoseguente indirizzo.  Scaricata dunque la iso della nostra versione (nella fattispecie puppy-3.00-seamonkey.isopuppy-3.00-seamonkey.iso), procediamo a creare il cd live, "bruciando" l'immagine con un programma di masterizzazione (es nero). Dopo aver creato il cd, settiamo il Bios del nostro pc, affinché la sequenza di avvio parta da cd rom e salviamo la configurazione. A questo punto inseriamo il Cd Live di Puppy e riavviamo il sistema. Al successivo riavvio partirà l'installazione di Puppy da cd, durante la quale dovremo limitarci ad indicare tre opzioni:, il tipo di testiera (selezionare it), l'opzione video (selezionare xorg) e la risoluzione desiderata per il proprio monitor. Il risultato dopo qualche minuto sarà veder girare Puppy sul nostro Pc. Una volta terminato la nostra primo utilizzo di Puppy, ci verrà chiesto dove salvare la configurazione globale, si tratta di un file (pup_save.2fs) che racchiude le nostre preferenze e operazioni su puppy. Esistono tre opzioni di salvataggio: su hard disk, su cd (in questo caso meglio se riscrivibile) e su chiavetta usb. Io ho scelto quest'ultima opzione che è semplice e veloce, tuttavia se decidete di utilizzare stabilmente Puppy, vi conviene scegliere l'opzione Hard Disk (che verrà partizionato). Se volete seguire le mie orme dovete avere a disposizione una penna usb di almeno 512 mb (dimensione consigliata), che andrà selezionata nel processo di salvataggio del file di configurazione ( riconoscerete facilmente l'usb dalle dimensioni), A questo punto potrete accedere ogni volta che volete a Puppy, vi basterà inserire all'avvio del pc il cd live e la chiavetta usb.  Esiste la possibilità di far partire Puppy direttamente da Usb, senza il supporto del cd live, con il grande pregio di poter portare sempre con noi il nostro sistema operativo (nonché i dati) ed utilizzarlo su ogni pc.  Se volete sfruttare questa possibilità, una volta istallato per la prima volta Puppy, scegliete di non salvare la configurazione e andate avanti a leggereandate avanti a leggere.


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed