Giovedi, 21 Giugno 2018

Back CREDITO Categorie Prestiti GENESI DI UN PRESTITO: COME DEFINIRE GLI INTERESSI DI UN FINANZIAMENTO ATTRAVERSO IL MONTANTE

GENESI DI UN PRESTITO: COME DEFINIRE GLI INTERESSI DI UN FINANZIAMENTO ATTRAVERSO IL MONTANTE


montante.gif

Il montante rappresenta la cifra che il debitore dovrà rimborsare alla banca o alla società finanziaria alla scadenza del finanziamento ed è determinato dalla somma del capitale prestato, quello che nel contratto viene chiamato “netto erogato” o “netto ricavo”, e degli interessi definiti in base al tasso annuo nominale. Durante la valutazione di una richiesta di prestito, l’istituto di credito dovrà indicare esattamente i seguenti parametri:

  • Importo esatto della rata da rimborsare
  • Numero di rate previste in quel dato finanziamento
  • Capitale netto erogato (escluse tutte le spese inerenti l'operazione finanziaria)

 

Per procedere con il calcolo del montante, è sufficiente moltiplicare l'importo della singola rata per la durata prevista dal prestito. Il montante è comprensivo anche degli interessi, quindi sottraendo poi al montante totale il capitale netto erogato avremo il calcolo degli interessi da rimborsare.

Collegamenti Sponsorizzati
 

In sostanza se il nostro finanziamento prevede rate da 250 Euro per 120 mesi, il Montante totale è di 30.000 Euro. Se il Netto Erogato è di 20.000 Euro, gli interessi maturati in 10 anni saranno pari a 10.000 euro (30.000 – 20.000). Esiste poi per la cessione del quinto la possibilità di definire in base al tfr di un dipendente il montante massimo applicabile. Nella valutazione di una richiesta di finanziamento con cessione del quinto a un dipendente privato, si tiene conto di una condizione nota come rapporto TFR/Montante. Si tratta di un indicatore, da 1 a 6, che definisce il grado di affidabilità di un dipendente in base ai seguenti fattori:

  • dimensioni e la solidità dell’Azienda.
  • bilanci aziendali

  • nazionalità del richiedente

  • anzianità lavorativa del richiedente.

 Questo indicatore andrà moltiplicato al Tfr andando così a definire il Montante del finanziamento proposto. Per chiarire le idee proponiamo un esempio: Un dipendente ha 35 anni di età e 8 di servizio. Il suo stipendio mensile è di 1.300€. L’Azienda presso cui lavora è una Spa con 40 dipendenti e bilanci in regola e quindi gli verrà associato il massimo coefficiente pari a 6. Considerando che il TFR lordo è di 1.300€ x 8 = 10.400€ . Il montante massimo del finanziamento sarà quindi di 10400 € x 6 = 62.400 €

 

RISORSE:

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente Cayusa di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed