Lunedi, 18 Giugno 2018

Back CREDITO Categorie Prestiti PRESTITI: QUALI PARAMETRI REGOLANO LA VALUTAZIONE DI UN FINANZIAMENTO

PRESTITI: QUALI PARAMETRI REGOLANO LA VALUTAZIONE DI UN FINANZIAMENTO


arcoprestiti.gif
Prestiti: Quali Parametri Regolano la Valutazione di un Finanziamento | Banca | Istituto di Credito |

La crisi economica mondiale ha messo fine alla concessione "indiscriminata” dei finanziamenti. Per limitare i rischi derivanti da clienti finanziariamente poco affidabili, infatti, le banche hanno inasprito sempre di più gli standard d’accesso al credito, limitandosi ad erogare prestiti solo a chi dispone di reali garanzie di rimborso. Oggi più che mai il processo di valutazione del finanziamento può, quindi, apparire oscuro ma in realtà ci sono alcune semplici regole di cui tener conto per poter affrontare quest’ardua impresa. Nel momento in cui si decide di richiedere un prestito bisogna fornire alla banca alcune informazioni:

  • i dati anagrafici del richiedente o dei richiedenti il finanziamento;

  • le persone a carico;

  • l'occupazione attuale: se dipendente o lavoratore autonomo;

  • l'anzianità di servizio o di lavoro autonomo;

  • il settore lavorativo/produttivo;

  • se lavoratore dipendente: l'indicazione del datore di lavoro;

  • la qualifica;

  • il reddito netto mensile;

  • il reddito netto annuale;

  • una dichiarazione di non avere debiti ovvero di averne; in quest'ultimo caso occorre precisare l'importo e l'identità dei creditori.


A questo punto come verrà effettuata la valutazione del nostro finanziamento? I dati contenuti nella richiesta consentono all’istituto di credito o al mediatore di esprimere un primo parere di fattibilità.

Collegamenti Sponsorizzati

Per verificare che il richiedente sia realmente in grado di sostenere le rate di rimborso mensile col suo attuale reddito, vengono valutati tre fattori:

  1. Il rapporto rata/reddito per accertarsi che l'importo della rata non sia superiore ad un terzo del reddito netto mensile dei richiedenti, che si calcola prendendo in considerazione le entrate mensili (busta paga e/o dichiarazione dei redditi), le uscite mensili (affitti, le utenze di luce e gas ma anche le rate di eventuali prestiti in corso) e le persone a carico.

  2. Il credit scoring, un sistema utilizzato dalle banche e dagli intermediari finanziari per verificare la solvibilità del consumatore.

    Tra le informazioni utili a calcolare questo punteggio ci sono:

  •  
    • le caratteristiche del richiedente (ad esempio, il reddito disponibile e il lavoro svolto)

    • le caratteristiche del finanziamento da erogare (ad esempio, durata e importo del finanziamento)

    • il livello di indebitamento del richiedente, disponibile presso le centrali dei rischi.

  1. le Garanzie supplementari che nel caso del prestito personale sono la firma di un coobbligato o di un terzo fideiussore che si obbligano direttamente verso il creditore (banca o finanziaria) in caso di insolvenza del debitore principale, mentre per la cessione del quinto dello stipendio è il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) maturato dal dipendente .


Dall'esame dei dati sopra elencati la banca è in grado di esprimere un proprio "parere di fattibilità" che, se positivo, dà l'avvio alla fase successiva consistente nella richiesta della documentazione.


RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente mole2kmole2k di flickr per l'immagine

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed