Venerdi, 17 Agosto 2018

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Riflessioni Energie Rinnovabili: Grande Sviluppo Nell'Unione Europea

Energie Rinnovabili: Grande Sviluppo Nell'Unione Europea


Energie rinnovabili, technology map, Unione Europea

L’Unione Europea ha diffuso un rapporto che illustra la situazione delle energie rinnovabili nel mondo e in special modo in Europa. Il documento è stato redatto dalla Joint Research, struttura che fa riferimento alla Commissione Europea. Prende il nome di “Technology Map 2011Technology Map 2011” e oltre a contenere dati sull’attualità delle fonti rinnovabili, offre delle direttive. Il traguardo che la Joint Research si è configurato è quello di dare un supporto concreto alle aziende e ai governi (locali e nazionali visto che in molti paesi lo sviluppo delle rinnovabili coinvolge due livelli diversi di amministrazione) affinché raggiungano i target che l’Unione Europa ha fissato per il 2020.
La Technology Map ha fotografato lo sviluppo di 15 tecnologie caratterizzate dalla bassa emissione di carbonio. Ha altresì descritto la situazione dell’industria dal punto di vista dell’efficienza energetica, e ha anche analizzato le prestazioni negli edifici.

Il ritratto che emerge è in chiaroscuro. Sicuramente, a giudicare dai dati, il mondo è di fronte a un incredibile sviluppo delle rinnovabili, che ora si stanno ponendo come reali alternative alle fonti energetiche tradizionali (carbone, gas etc). Ma le cifre non sono gli unici elementi contraddistinti da cambiamento.

E’ in corso una specie di ‘ristrutturazione interna’. Alcune fonti stanno ‘superando’ le altre, in peso e diffusione. E’ il caso dell’ ex duopolio idroelettrico-fotovoltaico. A proposito sono due le novità a dover essere annunciate. In primo luogo, è stato registrato un incredibile aumento nell’utilizzo (e nell’efficienza) del fotovoltaico: nel 2009 dai pannelli solari si producevano circa 14 giga watt all’anno, nel 2011 se ne sono prodotti 2011 circa 70 GW (stima). Tuttavia, l’idroelettrico resiste ancora al primo posto tra le fonti più ‘pesanti’. Secondariamente, si stanno facendo decisamente avanti anche le tecnologie – per così dire – di nicchia, ossia quelle di “nuovissima” fattura. Il caso più emblematico è quello del solare a concentrazione, ufficialmente Csp (Concentrating Solar Power). L’incremento è stato enorme ovunque, ma soprattutto in Europa. E’ infatti la Spagna a vantare la leadership nel solare a concentrazione con 730 mega watt attivi, equivalenti al 60% della capacità mondiale. Il paese iberico ha in cantiere la realizzazione di impianti per altri 841 mega watt che, sommati Agli 898 degli impianti in via di completamento, consentiranno alla Spagna il superamento della quota 2 giga watt entro il 2013.
Un segnale negativo, invece, proviene dalla voce ‘prestazioni energetiche degli edifici’. Solo il 37% degli edifici, allargando la visuale ai cinque continenti, usufruisce delle tecnologie ‘low carbon’. Affinché la cifra aumenti è necessario – si legge nel rapporto della Joint Research – sviluppare nuovi approcci progettuali.
 
Attivati subito
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed