Sabato, 16 Dicembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Trasporto Pubblico ASSICURAZIONE CONTRO I FURTI IN TRENO

ASSICURAZIONE CONTRO I FURTI IN TRENO


Image
Image
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Arrivatata l'estate, oramai si avvicina per molti anche il tempo delle vacanze, il famigerato grande esodo dalle città è oramai alle porte. Uno dei mezzi più utilizzati per questi "flussi migratori" verso le località di villeggiatura è, dati alla mano, il buon vecchio treno. Nonostante i disagi che ogni anno si segnalano da più fronti, la ferrovia è ancora un mezzo sicuro ed economico, per coprire lunghe distanze! Le ferrovie italiane, a torto o a ragione, sono al centro di discussioni e polemiche probabilmente dai tempi di Cavour, tuttavia quest'anno, tra gli aspetti tristemente negativi, si segnala un fenomeno che in tremenda e preoccupante ascesa. Rispetto al primo trimestre del 2006 è stato registrato, infatti, un aumento del 25% dei furti in treno! I dati assoluti, sostengono gli esperti di Trenitalia, non sono preoccupanti, (11000 furti annui su una stima di 1300000 passeggeri  al giorno), tuttavia quello che però stupisce è il drastico aumento percentuale, nonché le modalità con cui questi furti avvengono. Pare che i ladri approfittino delle ore notturne per mettere in atto i loro intenti e utilizzino anche dei sonniferi, sui poveri malcapitati, al fine di agire indisturbati.

 

Collegamenti Sponsorizzati

Queste notizie sono francamente sconcertanti, viaggiare col terrore di essere derubati, anche ipotizzando,  di oggetti di poco conto, è una sensazione angosciante, di cui io stesso posso essere testimone. Poche le soluzioni per arginare il problema, forse l'unica potrebbe essere quella di aumentare la presenza di personale della Polfer a bordo! L'unica consolazione  è che, sebbene non lo sappia praticamente nessuno, nel prezzo di alcuni biglietti è compresa una quota assicurativa che permette di chiedere un rimborso per il furto subito. L'assicurazione che, di fatto, dimostra che TrenitaliaTrenitalia non è proprio immobile di fronte al problema (e ci mancherebbe) ,non riguarda, però, tutti i tipi di treni ma "solo" gli Eurostar, gli intercity, i vagoni letto e le cuccette. Il rimborso non è automatico, sono infatti necessarie alcune accortezze per averne diritto. Vediamo in dettaglio cosa fare! Per quanto riguarda Eurostar e intercity sono indennizzati i furti solo per le valigie sistemate nell'apposito vano portabagagli, sito all'estremita' delle carrozze. Il rimborso e' di 260 euro per valigia per un massimo di due valigie, il massimale di rimborso è cioè 520 euro a passeggero. Migliora la situazione per chi viaggia di notte in vagoni letto e cuccette, oltre al rimborso per le valigie, identico a quello previsto per eurostar e intercity, viene previsto un risarcimento per il furto di eventuali oggetti di valore ( macchine fotografiche, cellulari, portafogli etc etc) a condizione che le porte fossero chiuse. Il massimale complessivo a copertura di questi oggetti è di 520 euro, che sommato al massimale per lo smarrimento delle valigie (260 euro a valigia) portano il massimale totale a 1040 euro per passeggero. In caso di furto, il passeggero dovrà segnalare il fatto al personale del treno e fare denuncia alle forze di polizia o alla Autorità giudiziaria entro tre giorni. Dopodichè bisognerà inviare richiesta a: Trenitalia - Assistenza passeggeri, via Giolitti 2, 00185 - Roma, o presso gli Uffici passeggeri della stazione di arrivo. Alla richiesta fatta a trenitalia andrà allegato la copia della denuncia e il biglietto del viaggio durante il quale è avvenuto il furto. Speriamo, insomma che queste informazioni non debbano servire, ma in ogni caso, penso sia utile sapere che qualora qualcosa andasse storto, esiste la possibilità di recuperare, almeno in parte, il valore economico degli oggetti rubati. Ora aspettiamo che l'autorità di polizia ( magari in collaborazione col governo) provveda a identificare meglio modalità e localizzazione di queste rapine  e, si adoperi per porre un argine al problema.

[ Fonte ; AducAduc]


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed