Giovedi, 15 Novembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Trasporto Pubblico Sporco,Ritardi e Affollamento: Quasi 3 Pendolari Su 4 Bocciano I Treni, Al Via le Cause a Trenitalia

Sporco,Ritardi e Affollamento: Quasi 3 Pendolari Su 4 Bocciano I Treni, Al Via le Cause a Trenitalia


altroconsumo, treni, pendolari

Lo scorso settembre Altroconsumo lanciò la campagna informativa “Siamo uomini o pendolari?” , con l'obiettivo di puntare il dito contro i disservizi e le inefficienze del settore del trasporto pubblico, cercando al tempo stesso di sensibilizzare i pendolari sui propri diritti. Il primo passo di questa campagna fu un'indagine sul giudizio che i consumatori di 12 città avevano sui mezzi di trasporto locali urbani. Come abbiamo visto, i risultati non furono molto lusinghieri visto che nessuna città ottenne una sufficienza piena sull'intera rete.
Nei giorni scorsi l'Associazione ha compiuto una nuova inchiesta, limitata al trasporto su rotaia, che ha coinvolto 1407 viaggiatori delle 25 tratte ferroviarie più interessate dal pendolarismo a Milano, Napoli, Roma.

Come è facile aspettarsi, soprattutto se si ha avuto l'occasione di viaggiare lungo queste tratte, il catalogo dei disagi e amplissimo. Si va dalle pessime condizioni di sistema come la sporcizia, il cattivo odore, le porte mal funzionanti, i sedili sudici e sbrindellati,i bagni luridi a quelle di gestione con ritardi e soppressioni all'ordine del giorno. Di fronte all'Associazione si sono dichiarati insoddisfatti quasi tre intervistati su quattro, il 72%.
L'associazione rileva che la puntualitàpassa in secondo piano (63% di scontenti) se si viaggia su una specie di carro bestiame.

 

Il sudiciume è oramai una condizione standard offerta dal servizio che però 9 pendolari su 10 disapprovano pienamente. Il 52% degli intervistati è poi insoddisfatto per gli impianti di climatizzazione che risultano sempre più spesso in panne. I risultati peggiori si registrano sulle tratte di Bergamo-Carnate-Milano (90%), Novara- Milano (89%) e Bergamo-Treviglio-Milano (88%).
Il sovraffollamento è un'altra di quelle condizioni che vengono mal digerite dai pendolari, con una percentuale di circa il 70% di scontenti.
L'introduzione dell'alta velocità ha poi comportato una riduzione del 30% dell'offerta di treni regionali secondo le stime delle associazioni dei pendolari. Il risultato è quello di viaggiare sempre più compressi e di rischiare di tornare a casa più tardi del previsto, vista la riduzione delle corse.

 CHE FARE DUNQUE?
Di fronte a questa situazione Altroconsumo si è dichiarata disposta ad offrire assistenza legale gratuita ai pendolari delle due tratte peggiori (Piacenza-Milano e Bergamo-Carnate-Milano) per fare causa a Trenitalia.
Più specificamente ai pendolari più colpiti dalle inefficienze quotidiane di Trenitalia su queste due tratte, Altroconsumo offre assistenza legale gratuita per una causa davanti al Giudice di Pace per poter finalmente richiedere il risarcimento danni a Trenitalia. Chi fosse interessato può Inoltrare la propria richiesta utilizzando questo apposito formform messo a disposizione da Altroconsumo.



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed