Mercoledi, 24 Ottobre 2018

Back ECONOMIA Categorie Viaggi e Turismo TURISMO INVERNALE: BOOM PER GLI AGRITURISMI, PRESENZE IN FORTE CRESCITA NONOSTANTE LA CRISI

TURISMO INVERNALE: BOOM PER GLI AGRITURISMI, PRESENZE IN FORTE CRESCITA NONOSTANTE LA CRISI


agriturismosnow2812.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Gli agriturismi italiani stanno registrando un autentico boom nel corso di queste festività natalizie, un dato che assume un rilievo ancora maggiore alla luce del fatto che il turismo italiano ha subito il contraccolpo della crisi economica nelle prenotazioni relative a questo inverno. Secondo una recente indagine di Federalberghi-Confturismorecente
indagine di Federalberghi-Confturismo, infatti, il numero di vacanzieri che ha passato almeno una notte fuori casa a Natale è stato del 5% inferiore rispetto allo scorso anno, mentre per Capodanno il calo sarà del 6% sul dato 2009.
Secondo la Coldiretti, sulla base dei dati forniti dall’associazione agrituristica Terranostra, sono ben 400 mila i vacanzieri che per Natale o per Capodanno hanno scelto l’agriturismo come alloggio per le proprie vacanze, con un aumento complessivo del business rispetto all’anno precedente pari a circa il 10%. 
Il comparto agrituristico ha mantenuto dei prezzi sostanzialmente stabili rispetto allo scorso anno e questo ha certamente influito positivamente sull’ottimo trend registrato durante queste festività. Oltre a questo aspetto puramente economico, dietro al boom di prenotazioni presso gli agriturismi c’è probabilmente anche il desiderio dei cittadini di staccare in maniera ancor più netta dalla vita quotidiana, anche solo per pochi giorni, per concedersi del relax in un ambiente a stretto contatto con la natura. Va inoltre considerato che gli agriturismi sono delle strutture ricettive che offrono una vasta gamma di opportunità al cliente, basti pensare che su un totale di 19019 aziende di settore, 15681 offrono alloggio, 9335 ristorazione, 3400 degustazioni e ben 10583 attività extra quali escursionismo, discipline sportive, corsi di degustazione, centri benessere, osservazioni naturalistiche, equitazione, trekking e mountain bike.
Secondo l’indagine dell’Associazione Terranostra, il maggior numero di prenotazioni ha riguardato gli agriturismi di località sciistiche, ma anche gli quelli situati vicino città d’arte, centri di interesse storico e culturale ed impianti termali hanno fatto registrare degli aumenti rispetto al 2009.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Il 25% della clientela degli agriturismi sarebbe inoltre composto in queste vacanze invernali da stranieri, mentre il 55% da giovani (cittadini di età compresa tra i 18 ed i 35 anni).
Anche un’altra associazione, Agritrust, ha reso noti dei dati basati sul monitoraggio dei visitatori del proprio portale internet, nel periodo dal 15 ottobre al 15 dicembre, ovvero i giorni in cui di norma avvengono le prenotazioni. Secondo quanto rilevato, nel periodo di capodanno (dal 30 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011) le presenze negli agriturismi faranno registrare una crescita del 24% rispetto allo scorso anno.
Insomma il Business degli agriturismi non sembra risentire molto della crisi, come sottolineato anche dall'Istat che in una recente indagine ha rilevato come negli ultimi cinque anni (2004-2009) le aziende agrituristiche siano cresciute del 35,7%

negli
ultimi cinque anni (2004-2009) le aziende agrituristiche siano
cresciute del  35,7%
[Via: ColdirettiColdiretti ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente Ed.wardEd.ward di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed